Follow me

Felt Is Love
3 novembre 2011|Progetti

Felt Is Love

Felt Is Love

Qualche mese fa mi misi in contatto con Kate Ramsey, ragazza irlandese che lavora il feltro. Sono stranamente attratta da questo materiale che sembra grezzo ma quando è lavorato può dar vita ad interessanti oggetti dalle fattezze ruvide e polimorfiche. Gli oggetti realizzati da Kate in particolare mi hanno affascinata perchè possono sembrare allo stesso tempo ali d’angelo o sciarpe dal design scultoreo. Oggetti ideali per essere interpratati nelle maniere più disparate. Trovo Kate geniale nella semplicità delle sue realizzazioni. Mi sono innamorata immediatamente della sua collana nera che sembra una corona di spine, o un collare delle tribù indigene, o la criniera di un leone o altro ancora. Insomma, la fantasia ne ricava poi mille interpretazioni.

Insieme a Manuela abbiamo interpretato questi oggetti cercando di dar loro vita in stile beauty in contrasto con le fattezze a volte macabre (la sciarpa bianca sembra composta da tante ossicina…). Manu si è occupata da se del trucco e del parrucco con i suoi mille aggeggi stipati nella piccolissima valigia; come farà…?

Insomma, questo il risultato.

9 comments
Share

9 coments

  • 3 novembre 2011 alle 16:13

    Stupende! mi piace molto anche la postproduzione, complimenti davvero :)

    • Barbara
      3 novembre 2011 alle 16:15

      Grazie, davvero. La post è stata molto sofferta!!!! :-)

      • 17 novembre 2011 alle 12:16

        …sono sfacciato se ti chiedo un simil tutorial in cui spieghi un minimo la post? :p

        • Barbara
          17 novembre 2011 alle 12:50

          Chiedo scusa ma non ne ho proprio il tempo in questo periodo :-(

  • 3 novembre 2011 alle 16:26

    Ma sono stupende! Complimenti, sei davvero brava. In particolare mi piacciono molto le luci sfocate che fanno da contorno e questa post molto morbida, poco satura…delicata

  • campa
    4 novembre 2011 alle 15:05

    Eccezionali! Ma quell’effetto bokeh è tutto in post?
    @_@ Magia.

    Con gli ultimi due posti mi hai lasciato a bocca aperta.
    Per quanto duro sia stato il post produzione, è stato tempo ben speso.

    • Barbara
      4 novembre 2011 alle 16:10

      Ciao. Non era proprio un effetto bokeh che cercavo ma il risultato comunque alla fine mi ha soddisfatto. Tutto grazie ad una foto sbagliata al Goose…. :-)

  • 5 novembre 2011 alle 10:39

    Bhe alla faccia della sofferenza ….. vorrei soffrire così anche io!! 😉
    Ma una domanda … una di queste foto io l’ho già vista utitlizzare da Francesco??

    • Barbara
      5 novembre 2011 alle 19:52

      Esatto, il fetentone l’ha usata per una sua locandina. Ma la mia è più bella :-)

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Post Recenti
    Archivio