Follow me

Il caso non esite
31 marzo 2011|Backstage

Il caso non esite

Il caso non esite

Vi racconto com’è andata. Un giorno dello scorso mese capito per puro caso su un sito di vendita di articoli artigianali fatti a mano, cose tipo all’uncinetto o a maglia. Stavo cercando dei guanti se non sbaglio. Mi imbatto in alcuni prodotti molto belli e passo circa tre ore a curiosare fino a quando il mio occhio si innamora di alcuni abiti in feltro. Mi iscrivo per poter accedere alle schede degli utenti e presa da un momento di lucida follia contatto la stilista chiedendole di poter fare delle foto con i suoi abiti. Nello stesso periodo mi iscrivo al sito di Model Mayhem alla ricerca di una MUA vicina alla mia zona con cui poter collaborare per il progetto del nuovo portfolio. Mi imbatto in alcune modelle interessanti e  le contatto. Dopo qualche giorno, per puro caso, ricevo una richiesta di collaborazione da una ragazza di nome Nathalie (già modella di Sara tra l’altro) a cui piacerebbe fare delle cose fashion molto colorate. Fantastico, penso. In quesi giorni riesco anche ad incontrare una make up artist di Verona, Yasmin, con cui si decide di realizzare delle immagini. Nel frattempo la stilista, Vilte, risponde ai miei messaggi dicendomi che dopo pochi giorni sarebbe stata a Verona per tenere un workshop e che avrebbe potuto prestarmi dei vestiti per le foto. Cavoli, che culo! Una bravissima stilista lituana che è a Verona!! Parte lo sbattimento per organizzare il tutto e in tre ore combino modella bergamasca che casualmente ha solo il sabato libero, mua veronese che ha fortunatamente il sabato libero, stilista lituana che può prestarmi i vestiti SOLO il sabato, e me che avrei scattato anche di notte se necessario.

Beh, credetemi, il caso non esiste, e questa ne è la prova.

Qui sotto gli scatti che abbiamo realizzato in sole tre ore. Con la complicità di un mix di paesi, culture, energie e creatività. E ne approfitto per ringraziare infinitamente Vilte Kazlauskaité (il suo sito è www.vilte.net) per l’infinita fiducia concessami (dieci vestiti in un sacco dell’Ikea facevano il valore di tutta la mia attrezzatura), Nathalie Hers per la simpatia e la spensieratezza e Yasmin per la pazienza e disponibilità. E Nik che ormai è la mia colonna portante. Senza di lui sono una fotografa peggiore.

La postproduzione ha portato via un bel pò di tempo ma aver seguito il campus di Marco Olivotto sul L*A*B* mi ha aiutato veramente tanto. Tutti questi colori sono merito suo :-)

E per non smentirmi mai, alla fine una foto fuori dal contesto e dalla storia. Diciamo che è la premessa per il prossimo capitolo.

36 comments
Share

36 coments

  • 31 marzo 2011 alle 00:51

    Bella storia, sembra un film da novelle vague francese… tutto al femminile.

    • Barbara
      31 marzo 2011 alle 01:07

      Carissimo, bentrovato. La combriccola al femminile è solo all’inizio… ;-D

  • 31 marzo 2011 alle 01:13

    Bel lavoro, e che bei colori!

    • Barbara
      31 marzo 2011 alle 01:20

      Grazie. I colori saranno sicuramente improponibili per la stampa ma almeno a monitor rendono bene :-)

      • 31 marzo 2011 alle 11:58

        No perché? Secondo me su carta lucida escono bene :)

        • Barbara
          31 marzo 2011 alle 12:14

          ahhahahaha, io pensavo ad una rivista…..

  • 31 marzo 2011 alle 08:57

    Girl power! :) Come già anticipato via telefono: bellissima idea e colori, la seconda poi è strabellerrima!

    • Barbara
      31 marzo 2011 alle 10:53

      Si, è il caso di dirlo, girl power. Anche sabato scatto con team di donne!! E la cosa mi piace.

      • 31 marzo 2011 alle 11:36

        Me too! Adoro scattare con donne, c’è una bella sinergia.

        • 31 marzo 2011 alle 11:56

          I Need ONE Professional Portrait.

          • Barbara
            31 marzo 2011 alle 12:13

            definitely

  • 31 marzo 2011 alle 09:02

    Che te lo dico a fare….un capolavoro!!!!!!!

    • Barbara
      31 marzo 2011 alle 10:54

      uhm… due tre cose da sistemare ci sono. Ne parleremo ;-D
      Però siamo già a buon punto dai….

      • 31 marzo 2011 alle 11:57

        Sono stupende…ok..io inizio a girare la mia clessidra e conteggio i minuti!

  • 31 marzo 2011 alle 09:25

    Che culo! Yasmin il weekend è sempre occupata! 😛

    Stai ammortizzando la macchina del fumo alla grande…

    Belle immagini, davvero.

    • Barbara
      31 marzo 2011 alle 10:55

      Si esatto, sto sfruttando l’aggeggio :-)
      In effetti il lavoro per cui l’ho comprata lo devo ancora fare. hahahhaahha

      • 31 marzo 2011 alle 18:44

        Ci sto pensando anch’io… ci sono 1000 modelli. Suggerimenti? :)

        • Barbara
          31 marzo 2011 alle 20:46

          Io ne ho presa una da 39 euro :-) vai tranquillo su quella che costa meno. Se vuoi prima provare te la presto senza problemi.

          • 31 marzo 2011 alle 20:58

            Grazie… in effetti per quelle che deve fare non c’è bisogno di chissà che. Però c’e sempre il rischio di comprare un giocattolo e poi accorgersi di aver buttato via i soldi.

            Grazie per l’offerta, ma credo che finirò per prendermela, già ho un fottio di idee che mi frullano in testa (risata diabolica!!!).

  • andrea
    31 marzo 2011 alle 11:11

    Il caso non esiste,ma nel tuo caso, lasciamelo dire … il “culo” SI eccome !!!
    Comunque complimenti, bel lavoro; “il culo non è niente senza il controllo” hihihi

    • Barbara
      31 marzo 2011 alle 11:26

      in effetti il senso è questo: non esiste il caso perchè le possibilità te le crei tu.
      E comunque non mi manca nemmeno il sedere, se era questo che intendevi (maledetto…grrr…)
      😀

      • andrea
        31 marzo 2011 alle 13:25

        LOL

  • 31 marzo 2011 alle 11:18

    Barbara, grazie per le tue belle parole. La cosa migliore è sapere che gli spunti didattici atterrano poi nella pratica, e diventano magari a lungo tempo flusso di lavoro. E, già che ci siamo, splendide foto – la color correction può molto poco se dietro non c’è un’idea, e qui c’è!

    • Barbara
      31 marzo 2011 alle 11:29

      grazie maestro. hai messo ordine in alcuni punti del mio workflow. e ho guadagnato un sacco di tempo!!

  • anna
    31 marzo 2011 alle 11:22

    Bravissima Barbara….sono meravigliose! La prima è un capolavoro.
    molto interessante anche la premessa per “il prossimo capitolo” ….continua a postare….
    tra l’altro aspetto di vedere i ritatti (tris)!

    • Barbara
      31 marzo 2011 alle 11:29

      ci stiamo coordinando, a breve pubblichiamo anche i tris. sono finalmente pronti!!!! ;-D

  • 31 marzo 2011 alle 12:18

    grande! mozzafiato :)
    hai proprio ragione, il caso non esiste.. si è fermato anche lui a guardare!

    • Barbara
      31 marzo 2011 alle 12:22

      *_*

  • 31 marzo 2011 alle 16:45

    Davvero davvero davvero belle.
    Te l’ho gia’ detto, ma non abbastanza :))

    • Barbara
      31 marzo 2011 alle 20:44

      :-*

  • 1 aprile 2011 alle 14:06

    Wow! Belle, belle, belle!

    /Ps: I <3 MO
    Gesssù, dopo aver montato i suoi corsi alla TIAB mi si è rovesciato il mondo! 😀

  • 6 aprile 2011 alle 11:58

    WOW che robbbbbbbba! Bellissimo lavoro, veramente, complimenti. Cmq io credo che la fortuna aiuti quelli che la cercano e che la tua volontà e il tuo muoverti, abbia portato a te quello che ti serviva. Complimenti, più le guardo e più queste foto mi piacciono!!!!

    • Barbara
      6 aprile 2011 alle 13:39

      troppo troppo gentile. grazie

  • 7 aprile 2011 alle 13:40

    sembra un servizio di Vogue! bellissimi i colori della post produzione e il make up.
    Complimenti a tutta la squadra!

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Post Recenti
    Archivio