Follow me

Quando qualcosa prude dentro la testa
3 febbraio 2011|Progetti

Quando qualcosa prude dentro la testa

Quando qualcosa prude dentro la testa

Stanotte non ho dormito. Forse giusto un paio d’ore, ma poi alle  tre e mezza ho iniziato ad agitami. Di fianco a me due esseri pelosi (un bipede e un quadrupede) che russavano all’unisono e nella testa una immagine fissa: la foto che avevo lasciato in sospeso la sera prima. Decisa a rivedere un pò tutto il mio portfolio avevo lavorato sulle foto di Sara, modella usata per il tutorial Morning Light, senza raggiungere una conclusione e nel bel mezzo della notte si è concretizzata l’ossessione. Così mi sono alzata, ho acceso il pc e mi sono messa sotto. Ore 4 del mattino. Musica in sottofondo per non disturbare e tè caldo fumante. Magicamente tutto si è concatenato in maniera fluida e diretta. E il risultato lo vedete sotto. La cosa sorprendente è stato scoprire che tra i livelli delle foto c’erano già dei tentativi di raggiungere un risultato simile ma evidentemente in quel periodo non avevo ben focalizzato quello che volevo. Quindi sempre bene dar sfogo alle cose che prudono nella testa, qualunque luogo e qualsiasi ora sia.

15 comments
Share

15 coments

  • Francesco
    3 febbraio 2011 alle 12:55

    molto belle complimenti, mi ricordano quelle di un fotografo ritrattista, che non sto’ qui a menzionare.
    le trovo molto interessanti per la loro delicatezza e freschezza, segno inconfondibile di una sensibilità molto femminile.
    Francesco

    • Barbara
      3 febbraio 2011 alle 13:04

      cavoli, menziona pure così me lo vado a guardare :-)

      • Francesco
        3 febbraio 2011 alle 13:31

        gianfranco salis…………..sottolineo mi ricorda, il tuo stile è diverso…,-)

        • Barbara
          3 febbraio 2011 alle 14:31

          uh si, conosco bene. Forse ricorda nei toni. Mi piace molto lui :-) Quando ero più giovane lo adoravo.

          • Francesco
            3 febbraio 2011 alle 15:25

            okey….ma…..tu 6 giovane!!!!
            ciao Barbara e complimenti ancora pe il tuo lavoro….

            • Barbara
              3 febbraio 2011 alle 15:28

              grazie… ma tu evidentemente non mi conosci ahhahhahhaahh ;-D

              • Francesco
                3 febbraio 2011 alle 20:57

                possiamo rimediare!!!

                • Barbara
                  4 febbraio 2011 alle 08:58

                  beh, se mi becchi in giro passa a salutare :-)

                  • Francesco
                    4 febbraio 2011 alle 13:45

                    allora se passi a Roma, anche tu….ciao

  • 3 febbraio 2011 alle 21:25

    sono foto veramente incantevoli. mi pare proprio che la “sgrattatina” alla testa alle ore piccole abbia dato ottimi frutti. :)

    • Barbara
      4 febbraio 2011 alle 09:00

      Presa dall’entusiasmo ho iniziato con un nuovo progetto ieri sera ma non è stato altrettanto facile.. evidentemente il “deposito” è d’obbligo per me. Ricordo che Dragan diceva di stare anche una settimana intera su una foto solo per capire cosa fare :-)

  • 4 febbraio 2011 alle 00:02

    Be’ direi da non dormirci la notte. Visti i risultati, spero ti succeda altre volte (ma non sempre).

    • Barbara
      4 febbraio 2011 alle 09:01

      hahahaha spero succeda non più di una volta al mese; stanotte ho recuperato e ho dormito 10 ore 😀

  • 22 febbraio 2011 alle 19:14

    Intanto complimenti per le foto… dai sfogo pure alla creatività notturna se i risultati poi sono questi!!!
    Io tengo sempre un blocchetto e penna sul mio comodino e annoto tutto quello che il dormiveglia mi suggerisce. Da qualche tempo a questa parte sto dando molta importanza a questa forma di “creatività” notturna, perchè mi rendo conto essere la più slegata dalle seghe mentali diurne che ognuno di noi si fa…
    Ovviamente complimenti per il blog e per la tua arte…

    • Barbara
      22 febbraio 2011 alle 19:32

      Uno dei miei prossimi progetti è proprio quello di rappresentare/racconatare i mei sogni. Quindi non posso che essere d’accordo :-)

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Post Recenti
    Archivio